Carrello 0
0
CARRELLO
PROFILO

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

Manutenzione del giradischi

04/06/2021

Manutenzione del giradischi
Che siate degli amanti sfegatati ed accaniti del vinile, o semplicemente dei neofiti amatoriali, dovete assolutamente sapere come curare il vostro giradischi per evitare l’effetto “suono rovinato” dal vostro fidatissimo riproduttore musicale vintage.
 
Non sapete come fare? Di solito, dipende tutto dalla testina del giradischi, quindi in questo articolo ci concentreremo su come pulirla, e nel caso sostituirla.
 

Come pulire la puntina

Lo strumento fondamentale per eseguire l'operazione di pulizia del nostro giradischi, è uno spazzolino pulisci testina, a cui può essere abbinato un liquido apposito per la manutenzione della nostra puntina.
 
Consigliamo vivamente di acquistare uno spazzolino apposito, e non di utilizzare uno spazzolino qualsiasi: costa molto poco e semplifica di molto il lavoro permettendo di ottenere buoni risultati in poco tempo. Per quanto riguarda l'eventuale utilizzo di un liquido, non utilizzate liquidi fatti in casa se non siete assolutamente certi di quel che fate, in quanto potreste rischiare di danneggiare ancor di più la puntina.
 
Passate gentilmente la spazzolina sulla puntina muovendovi da dietro verso avanti, seguendo la direzione in cui gira il vostro disco vinile. Utilizzate poco liquido, non esagerate con le dosi.
 

Come sostituire la testina

Le puntine per il giradischi hanno comunque una loro vita predeterminata, una “data di scadenza” fornita nella scheda tecnica o nel manuale del giradischi. Si tratta di una stima in ore di ascolto, una soglia oltre la quale è bene cambiare la puntina: in alcuni casi si parla di 100 ore, in altri di 300, la durata varia a seconda dei modelli.
 
Ma, all’atto pratico, come sostituire la nostra puntina?
  1. Iniziamo con lo scollegare il giradischi dalla presa di corrente e stacchiamo tutti i cavi di collegamento, in modo da evitare eventuali problemi durante il nostro lavoro.
  2. La puntina solitamente presenta una protezione, tutto quello che dovremo fare sarà inserirla, in modo da non pungersi durante la sostituzione.
  3. Estraiamo la puntina e mettiamola da parte, perché ci servirà in futuro.
  4. In alcuni modelli bisogna sottolineare che la cosiddetta shell porta testina è tenuta ben salda da una ghiera a vite; in questi casi, il nostro obiettivo sarà proprio quello di rimuoverla, in modo da facilitare ogni manovra sulla testina stessa.
  5. Date un’occhiata più da vicino alla testina e noterete alcuni cavi, con tanto di connettori che dovrete rimuovere utilizzando delle semplici pinze; questo è un passaggio cruciale, motivo per cui cercate di operare con massima attenzione e delicatezza, altrimenti rischierete di spezzare i cavi o i connettori stessi, che il più delle volte sono estremamente sottili.
  6. Date un’occhiata d’insieme e se vi sono altre viti che tengono ferma la testina, rimuovetele.
  7. Estraete la testina ormai usurata.
  8. Prendete la nuova testina e riposizionatela esattamente nello stesso punto in cui era inserita quella ormai usurata che avete eliminato nel passaggio precedente.
  9. Munitevi ancora una volta di pinzette ed inserite per bene i connettori che hanno lo scopo di collegare i cavi alla testina.
  10. Se il vostro giradischi possiede una shell, rimettetela sul braccio.